Sei in : Comune di Dolo >

ROTATORIA DI VIA PASTEUR, INCOMPRENSIBILE CONFUSIONE DELLA REGIONE VENETO. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCREDULA DEL PROVVEDIMENTO REGIONALE “NON FIRMEREMO NESSUN ACCORDO” (COMUNICATO STAMPA DI VENERDì 23.02.2018)

23/02/2018

L’Amministrazione comunale di Dolo ha appreso, con sconcerto e rabbia, la delibera della Giunta regionale che dichiara di approvare un Accordo di Programma, che nessuno ha mai visto, per la realizzazione della rotatoria di via Pasteur.
 
Il Comune di Dolo ha esclusivamente chiesto alla Regione la convocazione di un tavolo di analisi per approfondire la proposta giunta dall’Immobiliare. Tale tavolo si è riunito soltanto in via istruttoria una sola volta senza assumere alcun tipo di decisione.
 
“Siamo certi che la delibera della Giunta Regionale sulla rotatoria di via Pasteur sia frutto di un errore degli uffici e non della volontà politica dell'Amministrazione Regionale.

In ogni caso, Dolo non firmerà alcun accordo di programma di questo tenore e di questo abbiamo già informato l'Assessore Corazzari.

Chi grida a scandali e inciuci lo fa soltanto perché mancano dieci giorni alle prossime elezioni: spaventare i cittadini per alimentare polemiche è inaccettabile.

La delibera comunale dello scorso agosto non chiedeva alla Regione di approvare un accordo di programma che non esiste, ma di convocare una serie di tavoli con tutti gli enti competenti per valutare la proposta pervenuta al Comune di Dolo dall'Immobiliare.

Non più tardi di martedì scorso siamo stati ricevuti dall'Assessore Regionale alle infrastrutture De Berti, che ci ha assicurato che quell'opera, anche a fronte della ribadita disponibilità del Comune di Dolo a cofinanziarla, sarà inserita nel piano triennale delle opere pubbliche della Regione del Veneto, di prossima pubblicazione.

Questo conferma come l'Amministrazione Comunale di Dolo stia pienamente perseguendo il mandato ricevuto dall'Ordine del Giorno proposto dalla maggioranza in Consiglio Comunale e come gli emendamenti al DEF della Regione Veneto abbiano garantito che la rotatoria sarà realizzata appena possibile grazie a fondi comunali regionali, senza bisogno di alcun accordo di programma o coinvolgimento di privati”.

- NOTA DEL COMUNE DI DOLO DEL 23.02.2018 (PROT. N. 5286/2018) INVIATA ALLA REGIONE VENETO.pdf